top of page

Che cosa significa essere un artista?

Aggiornamento: 7 dic 2023



Quando ho iniziato a dipingere alla fine del 2021, non potevo definirmi un artista.


Per me la pittura acrilica era solo un modo per esplorare una tecnica diversa e completamente nuova. Solo di recente ho iniziato a pensare se posso davvero definirmi un artista e cosa significa. Ecco i miei pensieri.


"La posizione dell'artista è umile. È essenzialmente un canale". - Piet Mondrian

Gli artisti sono ambasciatori di motivazione

Nell'immaginario collettivo, un artista in senso lato è colui che è in grado di creare un dipinto, una scultura, un disegno con un livello di abilità molto elevato. Se prendiamo come base questa definizione di artista, allora chiunque può essere un artista.

Ma se guardiamo al significato più ristretto di questa parola, un artista non è solo una persona che crea un'opera d'arte, ma molto di più. È colui che, attraverso le sue opere, può trasmettere un messaggio (politico, religioso, etico, ecc.) ai suoi contemporanei e soprattutto alle generazioni future, utilizzando il linguaggio universale dell'arte.

È colui che motiva gli spettatori a prendere coscienza del mondo in cui vivono e a essere una versione migliore di se stessi.


Gli artisti sono emarginati con una connessione emotiva più profonda con il mondo.

Gli artisti sono testimoni del loro tempo e le loro opere d'arte sono il loro contributo alla creazione di una società migliore, un mondo migliore in cui le persone possano riconnettersi con il loro mondo emotivo e con gli altri.

Nel processo, sviluppano un modo di vivere parallelo. A volte sono visti come "emarginati" al loro mondo contemporaneo. Hanno una profonda connessione spirituale con la realtà in cui vivono, che permette loro di sentire e pensare a un livello molto più profondo di quello di un normale essere umano, e per questo riescono a vedere aspetti della nostra esistenza che la maggior parte delle persone non riconosce.


"L'artista vede ciò che gli altri intravedono soltanto". - Leonardo da Vinci

Questa capacità può essere sia un dono che una maledizione.

Un dono perché possono trovare un senso alla loro esistenza e, grazie al loro status di "artisti", sono liberi e tollerati quando si comportano al di fuori degli schemi convenzionali.

Una maledizione perché possono essere incompresi o soffrire di solitudine perché non riescono ad adattarsi a un mondo che non è in grado di sentire e pensare come loro. E spesso, quando il loro messaggio viene recepito, non sono presenti per viverlo appieno. Eppure diventano immortali perché vivono e parlano attraverso i loro capolavori.


Riflessioni finali

Quando vedo me stessa e la mia arte in questo contesto, posso considerarmi un artista nel senso più ampio del termine. Con i miei dipinti cerco di motivare gli spettatori a illuminare la loro vita quotidiana, anche in un mondo pieno di incertezza, insicurezza e paura, in cui sembra che abbiamo perso la fiducia in un futuro migliore.

Se il mio messaggio sarà trasmesso attraverso lo spazio e il tempo alle generazioni future e mi renderà un artista in senso lato, non posso dirlo oggi. L'unica cosa che so è che grazie all'arte sto finalmente iniziando a trovare un senso di realizzazione e di significato nella mia vita.


Cosa ne pensate? Fatemi sapere nei commenti.


Grazie per aver letto. Se vi piace il post, lasciate un like, un commento e non dimenticate di seguire il mio blog e Instagram e di condividere il contenuto sui vostri social media.


Vi auguro una giornata colorata e creativa!


Laura

3 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page