top of page

Grigio, il colore dell'equilibrio, della saggezza e della vita che volge al termine.


Dettaglio proprio dipinto acrilico grigio
Dettaglio proprio dipinto acrilico grigio

Il colore grigio è il colore risultante dalla miscela di bianco e nero. Per questo motivo, come i suoi componenti, è considerato un colore acromatico e viene talvolta chiamato "grigio acromatico".


Il grigio (acromatico) è il colore che viene mescolato con altre tonalità per desaturarle e creare tinte o colori tenui.


Oltre a questo aspetto particolare, esistono diverse sfumature di grigio che vale la pena esplorare. In questo post parlerò dell'origine del nome stesso del colore, del suo significato in psicologia e nel simbolismo e, analogamente al nero, della possibilità di creare grigi cromatici partendo dai colori complementari.


Da dove deriva il nome del colore "grigio"?

Nella lingua italiana il termine "Grigio" deriva dal francese "gris".


Qual è il significato del colore grigio in psicologia?

Il grigio, inteso come miscela di bianco e nero, è il colore del compromesso, della saggezza, dell'equilibrio e della duplicità. È un colore neutro che si abbina a tutto e può essere il contrario di tutto, perché nella vita nulla è bianco o nero. Può rappresentare la noia quando c'è troppa calma, o l'incertezza quando non riusciamo a farci un'opinione precisa.

Infine, è il colore della vita che finisce, della cenere e infine della morte.


Quali sono i pigmenti grigi più importanti?

A causa della miscela di pigmenti bianchi e neri, non esistono veri e propri pigmenti grigi.


Le più importanti sfumature di grigio per l'arte.



Grigio caldo e grigio freddo

Sebbene il grigio sia considerato un non colore o un colore acromatico, ha toni sia caldi che freddi: i grigi caldi hanno un sottotono che tende al giallo, all'arancione o al rosso; i grigi freddi hanno un sottotono che tende al verde, al blu e al viola.


French Grey

French Greys sono toni grigi caldi con un sottotono bruno/giallastro.


Payne's Grey

Così chiamata in onore dell'acquerellista William Payne, che la scoprì nel XVIII secolo, è una pittura composita di colore grigio-blu (tono grigio freddo) che originariamente si otteneva mescolando blu di Prussia, giallo ocra e rosso carminio. Negli anni successivi, la formula del colore è stata modificata più volte e oggi consiste in una combinazione di pigmenti blu (blu oltremare, blu ftalo o blu indaco) con pigmento nero o terra di Siena bruciata.


Grigio cromatico

Il grigio cromatico è un non-colore che si ottiene o dalla miscela di tutti i colori primari (in quantità uguali e con luminosità medie uguali) o dalla miscela di colori complementari con la stessa temperatura di colore secondo i modelli di miscelazione sottrattiva dei colori RYB o CMY più il bianco.

In altre parole: Creiamo un nero cromatico (come base) e poi aggiungiamo il bianco per ottenere un grigio cromatico.


Differenza tra grigio acromatico e grigio cromatico

Poiché il grigio cromatico è il risultato di una miscela di tre colori primari (giallo PY3, rosso PR112, blu oltremare PB29), può avere sfumature diverse a seconda della quantità di ciascun colore primario nella base nera. Per verificare la variazione di colore, aggiungere una piccola quantità di bianco.

Per creare diverse tonalità di grigio cromatico, è necessario correggere la tendenza del nero cromatico fino a neutralizzarlo aggiungendo i colori complementari: ad esempio, se il nero tende al viola, si può aggiungere il giallo per neutralizzarlo, ma poiché nella base è presente una componente blu, questo grigio neutralizzato avrà una distorsione verde.


Differenza tra colori tenui e toni di grigio cromatici.

La differenza principale tra i colori tenui e i grigi cromatici è che i colori tenui sono colori desaturati creati mescolando un colore cromatico con un grigio (acromatico) (nero+bianco). In altre parole, ogni tono è un colore attenuato.


I toni di grigio cromatici, invece, si ottengono a partire da una base composta da

  • i tre colori primari (rosso, giallo, blu) alla stessa temperatura di colore

  • i colori complementari (blu+arancio, rosso+verde, giallo+violetto)

  • il blu e le tonalità della terra come la terra d'ombra o la terra di Siena bruciata

e il bianco.


In altre parole, i toni di grigio cromatici si ottengono mescolando il nero cromatico e il bianco.


Cosiderazioni finali

Il grigio è un colore molto complesso e sottovalutato, con sfumature meravigliose (anche se neutre). Il grigio è il vostro colore preferito?


Grazie per aver letto. Se il post vi è piaciuto, lasciate un like, un commento e non dimenticate di seguire il mio blog, Instagram e i miei thread e di condividere i contenuti sui vostri social media.


Buona giornata creativa!


Laura




Commenti

Valutazione 0 stelle su 5.
Non ci sono ancora valutazioni

Aggiungi una valutazione
bottom of page