top of page

Bianco, il colore della neve, della purezza e della luce.


White paint
Image by artem podrez - pexels.com

Il bianco è il primo colore acromatico ed è considerato un vero e proprio colore neutro. Il bianco è il colore della luce, che può essere suddiviso in diverse tonalità in base alla loro diversa lunghezza d'onda e, come il nero e il grigio, non ha una tonalità propria.


Nel modello di miscelazione additiva dei colori RGB la miscela dei 3 primari rosso, verde e blu restituisce un bianco (cromatico) (vedi anche il mio post sui colori acrilici perlati o d'interferenza).


In questo post parlerò dell'origine del nome stesso del colore, del suo significato nella psicologia e nel simbolismo, dei pigmenti e delle tonalità più importanti per l'arte.


Da dove deriva il nome del colore "bianco"?

Il termine "bianco" deriva dal nome germanico "blank" con significato di lucente e lucido.


Che cosa significa il colore bianco in psicologia?

Il bianco è il simbolo del divino, della purezza e della sobrietà.

È il colore della luce, che può anche aiutarci a guardare dentro di noi e a trovare la strada verso un'esistenza migliore e più sana. Il bianco crea atmosfere luminose, pulite e senza limiti.

D'altro canto, il bianco può essere visto anche in modo negativo come il colore della codardia, per sottolineare il comportamento di chi è troppo debole o troppo buono per dire la sua, anche se ha ragione.


Quali sono i pigmenti bianchi più importanti?

Le vernici bianche vengono solitamente prodotte utilizzando pigmenti di titanio o zinco.


I pigmenti più importanti nell'arte, indicati con le lettere PW nel “Colour of Art Pigment Database", sono:


  • PW4 Zinc Oxide White

  • PW6 Titanium White


Le tonalità di bianco più importanti per l'arte.




Il bianco è il colore utilizzato per creare tinte pastello per altre tonalità di colore.

Una tonalità di bianco unita al nero darebbe origine ad un grigio neutro.


Altri colori bianchi correlati sono:

  • Bianco gesso

  • Bianco fumo

  • Avorio (con una tendenza leggermente giallastra)

  • Seashell (un bianco rosato simile a quello delle conchiglie)

  • Beige (un bianco marroncino sfumato)

  • Vaniglia


Qual è la differenza tra il bianco di miscela e il bianco di titanio?

Un'altra variante della vernice bianca nell'arte è il cosiddetto "bianco da miscela". Anche se entrambe le vernici bianche (bianco di titanio e bianco di miscela) contengono lo stesso pigmento bianco (PW6), ciò che rende speciale il bianco di miscela è la differenza nella forza colorante quando viene mescolato ad altre vernici.

La miscelazione del bianco non modifica la saturazione e la luminosità della tinta.

Per questo motivo il bianco da miscela può essere utilizzato per ottenere toni più chiari dei colori acrilici fluorescenti senza comprometterne le proprietà luminose.

Il bianco di titanio, al contrario, desatura la tonalità principale, creando tinte (colori pastello) e rendendo i colori più opachi.


Considerazioni finali

Questo è il mio post dedicato alla scoperta del colore della luce. Il bianco è il vostro colore preferito?


Grazie per aver letto. Se il post vi è piaciuto, lasciate un like, un commento e non dimenticate di seguire il mio blog, Instagram e Threads e di condividere i contenuti sui vostri social media.


Spero che questa serie vi sia piaciuta e fino al prossimo post vi auguro una giornata fantastica e creativa!


Laura



Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page